A Shady Promise

Wangechi Mutu

€ 40,00

SOLD OUTsul sito Damiani
La prima monografia dedicata all'artista keniota Wangechi Mutu.. Testo di Isolde Brielmaier e Malik Gaines.

ISBN: 978 88 6208 021 7

Wangechi Mutu usa il corpo come una sorta di vocabolario per raccontare l’esperienza umana, le storie personali e come mezzo per esplorare le tante sfaccettature delle identità culturali. Mutu trasforma il corpo in uno spazio da ridefinire continuamente in cui si frantuma la realtà, si contendono dispute e la psicologia assume una qualità apparentemente fisica; uno spazio in cui vivono tribù scomparse ed è forte l’attrazione per tutto ciò che è sensuale. Per Wangechi Mutu, il collage è la forma più adatta ad enfatizzare le infinite combinazioni dell’immaginazione attraverso l’uso reiterato di immagini fotografiche: l’artista così si diverte a scoprire, toccare, sezionare e ricostruire storie. Il suo lavoro attinge a piene mani nel mito, evidenzia l’attaccamento umano alla materialità, la tendenza verso gli sprechi eccessivi, rivelando così quella forza umana nata dal desiderio di stravolgere e distribuire le risorse naturali.
Nata e cresciuta in Kenya (1972), Wangechi ha vissuto a Nairobi e, successivamente, nel Galles e negli Stati Uniti. Questa sua formazione “mista” l’ha certamente portata a scardinare le gerarchie della storia dell’arte, mischiare mitologie e sbarazzarsi di consolidati dogmi culturali. Attraverso lo studio dell’antropologia e della scultura, Wangechi tratta l’immaginario e il corpo con una combinazione di irriverenza e sensualità, infondendo nelle sue creature, nelle loro malattie e, in generale, nei loro mondi, vitalità, mistero, erotismo.
lingua:Italiano / English pagine: 144 illustruazioni: 100 rilegatura: cartonato uscita: settembre 2008
Buy now with PayPal

COPYRIGHT 2014 DAMIANI EDITORE - CREDITI: BRG