Place, History, and the Archive | Signed copy

Catherine Wagner

€ 55,00

Buy now with PayPal
Testo di Shoair Mavlian. Coversazione con Stephen Shore

ISBN: 9788862085984

Guarda anche
'Place, History, and the Archive' presenta per la prima volta insieme le principali serie fotografiche sviluppate da Catherine Wagner nell'arco di quarant'anni di attività, dal 1974 al 2016.

Lungo un avvincente percorso, il libro affronta diciannove serie tematiche muovendo dai primi progetti in cui la fotografa utilizza la tecnica definita "archeology in reverse". Secondo questo approccio, osservando le architetture, le tecniche costruttivistiche e i materiali adoperati per realizzare gli edifici è possibile sollevare un velo sui processi che contribuiscono a creare le differenti identità culturali. Sono riconducibili a questa indagine 'Early California Landscape' (1974), 'Moscone Site' (1978) e '1275 Minnesota Street' (2016). Più tardi Wagner allarga lo spettro della sua ricerca includendo una serie di ambiti diversi come i musei, i laboratori scientifici, le aule scolastiche, le abitazioni e perfino Disneyland. A partire dagli anni '80 l'artista inizia ad interrogarsi su come le istituzioni culturali tramandino la storia e sul fatto che il metodo scelto, ad esempio per preservare collezioni e raccolte di reperti, non sia ininfluente. Nascono su questo pensiero i progetti 'Re-Classifying History' (2005), 'Rome Works' (2014) e 'A Narrative History of the Light Bulb' (2006). Da ultimo 'Place, History, and the Archive' presenta i progetti 'Reparations' (2010) e 'Trans / literate' (2013) che indagano i processi di cambiamento e ridefinizione culturale guardando rispettivamente alle raccolte storiche di protesi mediche e a collezioni di libri in Braille.

Il volume include un testo di Shoair Mavlian, curatrice associata della Tate Modern e una conversazione tra Catherine Wagner e Stephen Shore.
lingua:english pagine: 336 illustrazioni: 250 rilegatura: brossura uscita: luglio 2018
Buy now with PayPal

COPYRIGHT 2014 DAMIANI EDITORE - CREDITI: BRG