As if it should have been a quarry

Sabine Mirlesse

€ 30,00

SOLD OUT
Damiani Factory

ISBN: 9788862083102

Le fotografie della serie As if it should have been a quarry, che trae il suo nome dal verso di una poesia del 1954 del poeta americano Robert Frost, Directive, sono state scattate nel 2011 in Islanda, paese al centro dell’oceano Atlantico situato direttamente sopra uno spartiacque continentale che lo rende luogo di frequenti manifestazioni sismiche e vulcaniche. Ispirata alla storia di un piccolo villaggio i cui abitanti si liberarono da soli dalla cenere di un vulcano entrato improvvisamente in attività un mattino del gennaio 1973, questa raccolta di opere cerca di indagare sul modo in cui ci si riconcilia con la provvisorietà attraverso il vivere in una continuità che suggerisce l’infinito, e come un pezzo di terra possa essere il riflesso di una fisionomia e viceversa, come mappe in un reciproco flusso di conversazione. Considerare il passaggio del tempo nel suo rapporto con lo spazio fisico e con quello emotivo significa consentire di riflettere su una domanda metafisica innata – quella della nostra stessa vulnerabilità e sopravvivenza come forse le troviamo nei paesaggi che ci fanno evolvere nell’essere. Sabine Mirlesse è cresciuta negli Stati Uniti, tra Los Angeles, in California, e New Haven, nel Connecticut.
lingua:English Pagine: 64 Illustrazioni: 60 Rilegatura: cartonato in tela Uscita: luglio 2013
Buy now with PayPal

COPYRIGHT 2014 DAMIANI EDITORE - CREDITI: BRG