Paradise

Gary Simmons

€ 40,00

Buy now with PayPal

ISBN: 9788862082402

L’arte di Gary Simmons rappresenta la riflessione più poetica e sottile sulle razze e sulle classi mai concepita negli ultimi venticinque anni. Nato a New York nel 1964, Simmons frequenta la School of Visual Arts e la CalArts di Los Angeles, dove nel 1999 consegue un Master of Fine Arts e dove espone le sue sculture più interessanti. Il suo primo studio dopo il ritorno a New York ha sede in un vecchio edificio scolastico, dove l’artista trova delle lavagne abbandonate che usa come elementi per la sua scultura. Poco dopo ha inizio la prima serie di disegni a gessetto, che Simmons esegue impiegando un linguaggio figurativo mutuato da cartoni animati razzisti, inquietanti per la loro sprovvedutezza, eseguiti su lavagne nuove. Il tempo trascorso nella scuola evidenzia il casuale recupero, da parte dell’artista, di fantasie infantili e di inafferrabili ricordi spettrali. Quantunque nel corso degli anni sia stato prevalentemente identificato con i suoi enormi wall drawings, o “erasure” drawings, Simmons ha costantemente lavorato servendosi di diversi media. Le sue fotografie, installazioni, sculture, disegni, dipinti e progetti pubblici esplorano il linguaggio visivo del nostro paesaggio sociale e culturale in quanto toccano simboli e temi che spaziano dal desiderio poetico a temi locali dei quartieri degradati. Prima pubblicazione a offrire una panoramica completa della multiforme carriera di Simmons, Paradise propone circa 150 riproduzioni, un’introduzione di Okwui Enwezor, testi critici di Gwen Allen e Charles Wylie e la ristampa di un importante saggio giovanile di Nancy Princenthal.
lingua:Inglese Pagine: 208 Illustrazioni: 150 Rilegatura: cartonato in tela Uscita: ottobre 2012
Buy now with PayPal

COPYRIGHT 2014 DAMIANI EDITORE - CREDITI: BRG