Yard Sale Photographs

Adam Bartos

€ 39,00

SOLD OUT
Una bizzarra collezione di oggetti… Racconto di Raymond Carver.

ISBN: 978 88 6208 078 1

In Yard Sale Photographs , Bartos volge l’obiettivo alle composizioni casuali di oggetti in cui ci si imbatte nei tag sale, dando vita a rigogliose nature morte “accidentali” che riecheggiano di significati sia espliciti che metaforici. Fotografando a distanza ravvicinata e da una prospettiva elevata, Bartos si concentra su alcuni frammenti del ciarpame confinato dentro agli scatoloni nei nostri garage, rivelandone il potenziale estetico nascosto. Due skateboard consumati dal tempo che si stagliano su uno sfondo di asfalto nero cosparso di erba tagliata si condensano in una composizione formale e astratta. Come le fotografie che nei primi anni del ‘900 celebravano lo scintillio dell’età della macchina, le immagini di Bartos conferiscono dignità agli oggetti di cui ci sbarazziamo. Il primo piano dell’interno color corallo brillante di una valigia della metà del secolo in contrasto con gli strass blu e le lenzuola bianche che contiene è una delle tante fotografie che invitano chi guarda a immaginare una storia privata. Nelle stampe a colori saturi, la bellezza umile degli oggetti scelti da Bartos assume una dimensione monumentale. Introduce il libro un racconto di Raymond Carver. Dopo aver studiato cinema alla New York University, Bartos si è dedicato alla fotografia. La permanenza di sei mesi, alla fine degli anni 70, nella zona di Ocean Park vicino a Los Angeles ha fornito l’ambientazione alle serie iniziali costituite da streetscape e interni del sud della California, pubblicati nel volume del 2006 Boulevard. Le sue foto fanno parte di numerose collezioni pubbliche, tra cui quelle ospitate dal Museum of Modern Art di New York, dal J. Paul Getty Museum, dal Museum of Modern Art di San Francisco e dal Museum of Fine Arts di Houston.
lingua:Italiano / English pagine: 134 illustrazioni: 80 rilegatura: cartonato uscita: marzo 2009
Buy now with PayPal

COPYRIGHT 2014 DAMIANI EDITORE - CREDITI: BRG