Fotografia europea 08

€ 30,00

SOLD OUT
Umano, troppo umano. A cura di Elio Grazioli e Riccardo Panattoni.

ISBN: 978 88 6208 058 3

Dopo la ricerca di un’identità europea, è stato il corpo a caratterizzare la terza edizione di “Fotografia Europea”, la manifestazione fotografica reggiana che quest’anno ha scelto come oggetto d’indagine gli aspetti più concreti del corpo umano. Il libro si apre con il lavoro di cinque autori europei selezionati per il loro valore storico: Raoul Hausmann, “antifotografo” e cultore del fotomontaggio; Wols, esponente dell’Informale di cui è poco nota l’attività fotografica; Paolo Gioli, artista noto per la sua costante sperimentazione; Jorge Molder, fotografo interessato alla dimensione dell’ombra; Pierre et Gilles, il duo francese da sempre famoso per le immagini patinate, che qui presenta un progetto inedito di inquietanti figure umane deformate da specchi. Su questa premessa storica, il libro introduce alcuni progetti di fotografi italiani che hanno esplorato, con modi e linguaggi diversi, il tema del corpo unitamente al lavoro di tre importanti autori: Edward Steichen, Bettina Rheims e Luigi Ghirri. Conclude il percorso un gruppo di fotografi che ha scelto il corpo umano come oggetto della propria ricerca: Erwin Olaf, Aneta Grzeszykowska, Ann-Sofi Sidén e Antoine D’Agata. Seguendo l’impostazione già sperimentata nel volume della scorsa edizione, “Fotografia Europea 2008” raccoglie anche una serie di interventi di saggisti e scrittori: Umberto Galimberti, Vitaliano Trevisan, Walter Siti, Giovanni De Luna, Ruggero Pierantoni, Nicola Dusi e un’intervista al sociologo Derrick De Kerckhove.
lingua:Italiano / English pagine: 378 illustrazioni: 180 rilegatura: cartonato olandese uscita: autunno 2008
Buy now with PayPal

COPYRIGHT 2014 DAMIANI EDITORE - CREDITI: BRG